Ciemmona ! E daje co ste bici !

Ciemmona: anche quest’anno un successo ! Devo ringraziare Francesco Ciccone per le stupende foto che ha pubblicato su facebook ! Incredibili.

La mia quarta Ciemmona. Tanta gente. Non saprei dire quanta. Troppa. La testa a testaccio e la coda a trastevere piazza Sonnino! Sono stato sempre in testa alla CM, forse anche per questo non ho visto situazioni troppo eccessive con gli automobilisti. Lo scorso anno che ero partito parecchio dietro avevo visto cose che vuoi automobilisti non potete nemmeno immaginare ;)

Ciemmona 2012 - Saverio sulla due piani

Ciemmona 2012 - Saverio sulla due piani

Anche io mi sono dato da fare con la tecnologia ed ho fatto un video, spero bello, con le musiche di Adriano Bono che ci regala sempre qualche mp3 in occasione della Ciemmona.

Su Facebook si trovano un sacco di foto degne di nota ! Questa in particolare è bellissima, stiamo attraversando il Tevere sul ponte di fronte a Piazza Sonnino. Piove ma c’è il sole, e sullo sfondo uno stupendo arcobaleno !

Ciemmona sotto la pioggia (lungo tevere)

Ciemmona sotto la pioggia (lungo tevere)

E oggi è arrivato il lunedi, sto per uscire per andare in bici sotto la pioggia a lavorare, nel traffico di automobilisti impazziti per due gocce d’acqua. La speranza: ecco cosa porta la Ciemmona, la speranza che un giorno anche Roma sarà una città civile come Berlino o Copenaghen dove si può scegliere serenamente di andare a lavoro in bicicletta.

This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Ciemmona ! E daje co ste bici !

  1. Francesco Motta says:

    Grazie Saverio sempre bellissimi Video …. Vieni alla Critichella 2012 !!

    A proposito di Speranza :
    L’AMACA del 17/05/2012 (Michele Serra).
    Autorevoli studi dicono che la velocità media di spostamento, nelle nostre città, è uguale a quella del diciottesimo secolo: sette chilometri all’ora. L’idea di Progresso è così malconcia (quasi quanto l’idea di Politica) che non è il caso di maramaldeggiare. Anche perché, rispetto al Settecento, possiamo contare su qualche benefit non trascurabile: per esempio il numero delle malattie debellate o rese curabili, l’aumento smisurato della vita media, delle condizioni igieniche, perfino delle libertà individuali e collettive. Però, anche se messo al riparo dal pregiudizio antiprogressista, il dato rimane quello che è: la prova schiacciante di quanto sia controproducente, mefitico e ridicolo il traffico urbano, e quanto sia lenta e affannata la percezione politica della sua insopportabilità, della sua inciviltà, della sua obsolescenza. Se il fine è la velocità di spostamento, il traffico urbano è il classico caso in cui il fine non giustifica i mezzi. Tra qualche anno (spero non troppi), quando nei nostri centri urbani (come già ora nel Nord Europa) si potrà circolare solo con i trasporti pubblici o a piedi o in bicicletta o con scooter elettrici, diremo “ma ti ricordi quando milioni di auto private intasavano le città?” con lo stesso tono, lo stesso sgomento con il quale oggi diciamo “ma ti ricordi quando a cinema e a teatro si poteva fumare”?

    Da La Repubblica del 17/05/2012.

  2. Fabio says:

    Video straordinario! Ma sono rimasto con la curiosità di sapere cosa stesse dicendo l’automobilista insofferente alla fine del video. Cosa diceva? Grandissimo Saverio. Vedendo i tuoi video, quasi rosico che qui ad Amsterdam certi eventi non si organizzano!!! (per ovvie ragioni, peraltro). Qui le cose sono piuttosto incasinate tra visite e cambi di lavori. Ma penso di riuscire a fare un salto giù quest’estate. Se te lo dico con un po’di anticipo, dici che riusciamo a farci una notte fuori tra bici e tenda?

  3. Fabio says:

    PS: le foto in alta risoluzione no, magari metti una foto piccola con link all’immagine grande. Altrimenti nell’RSS feed (Google Reader) te le mette a dimensione naturale e la cosa diventa ingestibile per chi non ha schermi grandi come il tuo :D

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>