Roma Siena in bicicletta, con la carovana delle ciclofficine

Alla fine di settembre una carovana di ciclisti delle ciclofficine popolari romane è partita per Siena, per il festival dei viaggiatori in biciclette, il ciclomundi 2010. Ecco a voi il video ed il racconto del viaggio !



E’ mercoledì 22 settembre: l’alba. Anzi prima dell’alba. E’ praticamente ancora notte quando io e Chloe ci svegliamo per partire. Facciamo colazione assonnati con Chloe che balbetta qualcosa come “C’est tres dificil”… penso relativo al fatto di svegliarsi presto.

Arriviamo con il tandem alla stazione Ostiense, destinazione Anguillara, da dove poi pedaleremo fino a Siena. Siamo i primi ad arrivare, ma dopo due minuti arriva anche Rossella che saluto con un “hello, where are you from?!” :) Iniziamo a ridere come due pazzi nella stazione con la gente che ci guarda incredula !

Per caricare per bene il tandem prendiamo il treno prima degli altri, e ci ritroviamo tutti ad Anguillara alle 8:40 pronti a partire. Siamo io Chloe, Livio e Rossella, Carlo e Caterina, e Christian e Rodolfo. L’inizio del viaggio procede tranquillo, si costeggia il lago di Bracciano, passando per Trevignano. Giusto il tempo di scaldarsi prima di affrontare la prima impegnativa salita verso Sutri. Ma dopo il viaggio a due piani il tandem vola, siamo in due a pedalare e nonostante la fatica la salita scivola veloce.

Prendiamo la via cassia e pedaliamo verso Viterbo. Alla stazione di porta fiorentina lasciamo Caterina, ha le ginocchia doloranti. Ci raggiungerà due ore dopo a Montefiascone.

La sera non siamo nemmeno troppo stanchi, e facciamo una abbuffata a casa dei genitori di Rossella, Giulio e Daniela, che ci accolgono nella loro bellissima casa.

Il primo giorno tutto bene, tranne i coni della ruota posteriore del tandem che sono lentissimi. Li avevo regolati la sera prima in ciclofficina ma l’asse storto fa si che dopo 100 km sono di nuovo lentissimi.

La mattina del 23 settembre Caterina ha ancora dolori alle ginocchia, abbandona il gruppo e torna con un treno a Roma :( Anche Rossella ha le ginocchia doloranti, ma santa graziella procede verso la meta stringendo i denti! Ci raggiungono Pipino e Pietro sulla strada, e ci fermiamo tutti a Bolsena per fare colazione al bar.

C’è un officina di un ciclista aperta. Pipino si fa dare una sistemata alla leva del cambio che gli da problemi, ed io prendo un copri sella gel di emergenza che mi salverà per il resto del viaggio ! :) Infatti il sellino rotto del tandem mi stava uccidendo !!

Dopo Bolsena ci sono 4,5 Km di salita fino a San Lorenzo nuovo, ma io e Chloe abbiamo preso il ritmo con il tandem e facciamo la salita letteralmente volando ! Arriviamo su per primi ed ci mettiamo sul prato ad aspettare il resto del gruppo che arriva lentamente. Facciamo una pausa di quasi un ora !

Il resto del percorso non prevede altre salite così dure, e viaggiamo più o meno compatti, con lo stereo nel cestino che ci fa compagnia mentre dal retro del mio tandem partono bolle di sapone per salutare le macchine :)

L’ultima salita della giornata si conclude con una galleria, ben illuminata, che passiamo tutti in rigorosa fila indiana. Prima di imboccarla quella spericolata di Chloe si arrampica sopra al tunnel per fare i video a gli altri che arrivano in cima alla salita. Dopo è tutta discesa fino a Bagno Vignoni, una lunghissima discesa con una paesaggio mozzafiato.

Ci fermiamo ad un bar, dove troviamo “la spuma”, che penso che ai bar a Roma ormai non si trova proprio più. Ancora qualche km, meno di 10, ed arriviamo a Bagno Vignoni dove ci raggiungono anche Luciano e Luca.

Bagno Vignoni è un bel paesino della Toscana, dove nel bel mezzo del paese c’è un suggestivo vascone che un tempo era una piscina dove ci si poteva fare il bagno. Ora purtroppo c’è il divieto di tuffarsi ! Il paese è tutto incentrato sulla stazione termale, ed il turismo è per lo più di ricchi anziani.

Come arriviamo Chloe si vuole tuffare nella piscina, ma la fermiamo, Rodolfo si lancia a fermarla all’urlo di “you don’t know the Italian Carabinieri!” :)

L’unico posto per mangiare è il gran hotel di lusso, ma non ci tiriamo indietro ed andiamo ad abbuffarci comunque. Dopo la cena ci lanciamo in discesa con le biciclette per lo sterrato che porta alle terme naturali, e ci infrattiamo nella campagna per dormire. Siamo tantissimi ! un vero accampamento di una tribù di troglociclisti.

La notte nel parco in mezzo alle piscina termali è veramente umida. Dormiamo all’addiaccio senza la tenda. Per fortuna io mi ero sdraiato accanto al tandem sul quale ci stava un telo che ha catturato quasi tutta l’umidità. Pipino che dormiva un metro più in la’ era completamente zuppo, e lo sento borbottare e bestemmiare praticamente tutta la notte ! :O Quando si sveglia è completamente fracico !!!

24 settembre, venerdì. Oggi si arriva a Siena. Alle 7 di mattina quando ci svegliamo fa parecchio freddo, alcuni di noi vanno a farsi la doccia calda da una cascatella della sorgente termale. Prima che siamo tutti pronti per partire si fanno le 10:00.

La via Cassia scorre veloce, ed il percorso procede prevalentemente in discesa. A mezzogiorno ci raggiunge Pierluigi, che ci aspetta ad una stazione del treno sulla strada quando mancano una 40ina di Km da Siena.

Il gruppo è numeroso, e la meta è vicina ! Arriviamo a Siena nel primo pomeriggio ed entriamo stile Critical Mass dentro piazza del campo, sfrecciando con le biciclette sui sanpietrini ! Siamo Arrivati ! :)

Saverio

This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Roma Siena in bicicletta, con la carovana delle ciclofficine

  1. Tommaso says:

    Salve, mi presento, sono Tommaso. Cercando su internet informazioni utili al mio progetto di recarmi da Roma a Siena in bici mi sono imbattuto su questa pagina. Innanzi tutto, complimenti, sia per l’impresa sia per il resoconto molto interessante e divertente. Proprio a quest’ultimo proposito scrivo nella speranza di avere maggiori delucidazioni circa le strade da voi percorse, le soste consigliate, l’equipaggiamento necessario, e quante più informazioni utili al buon fine di questa mia prossima impresa.
    Ringrazio anticipatamente e Le auguro buon 2013
    Tommaso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>